Come possiamo aiutarti?

Contattaci: (040) 30 70 19 08
Siamo a tua disposizione lu-ve 9.30 – 18.00 .
Parliamo italiano, inglese e tedesco

Scrivici un messaggio
Service
100% controllo di autenticità
Contro le contraffazioni
Pagamento sicuro

Moda Thakoon usata in qualità autenticata

Thakoon di seconda mano

Una femminilità contemporanea, sensuale e romantica, con forti note innovative ma all’apparenza senza tempo: il passato viene rispettato, quindi scomposto reinterpretato, non imitato. È questa la cifra stilistica del marchio di abbigliamento Thakoon, tra i più interessanti degli ultimi anni. Scoprine di più sulla marca Thakoon >

Thakoon Seconda mano

Gift Cards

Gift Cards

Journal

Journal

Campaign

Campaign

Charity Shirt

Charity Shirt

Dalla Thailandia al Nebraska all’insegna dello stile

Thakoon Panichgul è un fashion designer di origine tailandese, nato nel 1974 nella provincia di Nakhon Phanom. A 11 anni, Thakoon si trasferisce con la famiglia a Omaha, Nebraska. Dopo una laurea ad indirizzo commerciale alla Boston University, decide di andare a vivere a New York City. La passione per la moda inizialmente si esprime nei suoi articoli, ma a un certo punto sente la necessità di disegnare propri modelli. Decide di imparare a farlo alla Parsons School of Design, che frequenterà dal 2001 al 2003. Nel 2004 presenta la sua prima collezione prèt-à-porter: ed è questo l’anno della sua consacrazione come stilista, acclamato da giornalisti del settore e celebrità come Demi Moore e Sarah Jessica Parker. Conquista anche Michelle Obama, che indosserà un suo abito a motivo floreale nel 2008, accompagnando il marito Barack la sera della nomination a candidato democratico. Anche Thakoon, come altri grandi designer degli ultimi decenni, viene a contatto con la fatidica fashion editor Anna Wintour di Vogue, e comparirà nel celebre documentario The September Issue del 2009. Nello stesso periodo disegna una linea per The Gap e una collezione di abiti in edizione limitata per Target.

Stampe floreali e jeans stonewashed

Le collezioni di abbigliamento Thakoon non sono mai noiose. Pratici completi total black, dalle forme rigorose, o abbinamenti di colori forti, tessuti a decori floreali per cappotti oversize ma anche righe per succinte minigonne. Predilige piuttosto i colori neutri, la terra, per i morbidissimi maglioni e la biancheria da notte. I rilievi sensoriali delle giacche e cappotti Thakoon tradiscono un tocco orientale, mentre vivacissimi jaquard e disegni floreali, ma anche inserti in pizzo dove proprio non te li aspetti, smitizzano capi classici arricchendo la semplicità.
Il jeans stonewashed, nel suo grigio-azzurro slavato, viene declinato in minigonne movimentate e pantaloni comodi spesso svasati, andando a pennello con tutta la gamma di tonalità, dalle più naturali e alle più vivaci e offrendosi così per i più liberi accostamenti. Lo stivaletto stringato completa spesso le mise, sorta di revival del suo antenato settecentesco, ma più pratico e sportivo, in classico color petrolio o amaranto oppure nei più aggressivi modelli fluo. Altri accessori Thakoon come le mascherine da notte colorate e le lunghe sciarpe di tutti i colori rimandano a pigri e sereni risvegli e lente passeggiate in una giornata senza fretta.

“Fashion fades, only style remains.”

Coco Chanel