100% controllo di autenticità
Contro le contraffazioni
Pagamento sicuro
Contattaci: (040) 30 70 19 08

Come possiamo aiutarti?

Contattaci: (040) 30 70 19 08
Siamo a tua disposizione lu-ve 9.30 – 18.00 .
Parliamo italiano, inglese e tedesco

Scrivici un messaggio
Service

Articoli usati della categoria Pantaloni in qualità autenticata

Pantaloni di seconda mano

I pantaloni sono una presenza fondamentale per il guardaroba di ogni donna e possono essere indossati in quasi ogni occasione. Dallo stile casual e rilassato a quello più sofisticato ed elegante, i pantaloni rappresentano un capo di abbigliamento irrinunciabile. Entra nel negozio online REBELLE e trova il tuo prossimo paio di pantaloni di marca di seconda mano. Scoprine di più sulla marca Pantaloni >

Pantaloni Seconda mano

Chi porta I pantaloni?

Per arrivare alla popolarità di cui godono oggi, i pantaloni per donna hanno dovuto superare un lungo e accidentato, ma molti oggi hanno finalmente capito chi “porta i pantaloni” quando si devono prendere decisioni in fatto di moda. Oltre ai jeans di marca, i pantaloni sono diventati indispensabili perché possono essere indossati in molte differenti combinazioni, dimostrandosi cos’ adatti a ogni occasione e in grado di soddisfare i gusti di tutti.
I pantaloni a piega dritta, con la caratteristica piega lungo la gamba, sono ormai un classico. Sono di tessuto morbido e confortevole, come il cotone o il misto. Solitamente, fanno parte di un completo, ma possono essere indossati anche assieme a una blusa elegante oppure a un maglione. Un altro tipo di pantaloni da indossare sul lavoro sono i pantaloni “a carota”: il loro restringersi sulle caviglie li rendono molto femminili, e combinati con dei confortevoli mocassini Tod permettono di ottenere uno stile casual ma raffinato al tempo stesso.
Anche i pantaloni alla Marlene, così chiamati in omaggio alla diva Marlene Dietrich, possono essere considerati un classico dell’eleganza. Questi capi di stoffa sono caratterizzati dalle gambe ampie con o senza risvolti e la vita alta. Sono adatti per essere indossati sul lavoro, ma si prestano anche a un look elegantemente casual, se vengono abbinati a un top attillato. L’opposto dei pantaloni alla Marlene è rappresentato da quelli “a sigaretta”, conosciuti anche come “a gamba stretta” o “skinny” i quali, dato il taglio dritto e sottile, sono adatti a donne slanciate. Per chi preferisce qualcosa di più confortevole e rilassato, i chinos sono ideali per il tempo libero: questi pantaloni vengono spesso portati a vita bassa, con risvolto e abbinati a un paio di scarpe da ginnastica.

La lotta delle donne per il diritto a portare i pantaloni

Dal punto di vista storico, i pantaloni sono indumenti antichi, ma solo all’inizio del XX secolo la società ha cominciato ad accettare per donne. Prima, nonostante la loro praticità e comodità, le donne erano scoraggiate a indossarli. Il tabù ha cominciato a cadere durante la Prima Guerra Mondiale, quando le donne hanno avuto accesso alle occupazioni maschili, e perciò hanno dovuto indossare vestiti adatti a tali attività. Eppure, fino agli anni ’70 le signore che indossavano i pantaloni non erano accettate negli hotel di lusso e non erano le benvenute nemmeno nei magazzini Harrods, a Londra.

“Fashion fades, only style remains.”

Coco Chanel