Come possiamo aiutarti?

Contattaci: (040) 30 70 19 08
Siamo a tua disposizione lu-ve 9.30 – 18.00 .
Parliamo italiano, inglese e tedesco

Scrivici un messaggio
Service
100% controllo di autenticità
Contro le contraffazioni
Pagamento sicuro
Contattaci: (040) 30 70 19 08

Articoli usati della categoria Miu Miu Borse in qualità autenticata

Miu Miu Borse di seconda mano

Le borse Miu-Miu sono la coloratissima linea di borse creata da Miu-Miu. Con tote bags, pochette, borse a tracolla e molti altri modelli, puoi decidere cosa ad ogni occasione, dalla più elegante alla più casual. Esplora REBELLE e scegli la borsa che più ti si addice! Scoprine di più sulla marca Miu Miu Borse >

Miu Miu Borse Seconda mano

Gift Cards

Gift Cards

Journal

Journal

Campaign

Campaign

Charity Shirt

Charity Shirt

Borse Miu-Miu: uno strepitoso successo fashion

La casa di moda Miu-Miu è stata fondata nel 1993 da Miuccia Prada, nientemeno che la stilista nipote di Mario Prada, il sapiente creatore dell’omonima azienda. L’idea di dar vita ad un proprio brand sempre in linea con i canoni fashion del momento è sempre aleggiata nella fantasiosa mente di Miuccia: è ciò che la stilista è riuscita a compiere con Miu-Miu. Il marchio prende il nome dalla creatrice stessa, il cui affettuoso nomignolo datole dalla famiglia è “Miu Miu”.
Il primo negozio è stato aperto nel 1993 in via della Spiga, a Milano, trasferendosi poi in locali più ampi in cui lo stile del design andava evolvendosi: sfruttando atelier di lusso, lo sfarzo del marchio è risaltato anche all’estero, come nella boutique di tre piani a Tokyo. Nessuna rinuncia da parte della stilista e il suo team di fidati collaboratori: Miu-Miu doveva farsi largo e fare carriera.
Anticonformista, ribelle e all’avanguardia: Miu-Miu si premura di dare un tocco chic alla figura femminile. Per questo motivo nel 2008 è stata fermata la produzione di linee maschili, per concentrarsi solo ed esclusivamente sulla donna. In particolare, le borse della linea borse Miu-Miu sono un dettaglio appariscente e seducente che, in svariate forme, colori, dimensioni e materiali possono impreziosire ulteriormente una donna stilosa ed amante dell’Alta Moda. Miu Miu borsa a tracolla
Scintillanti, prorompenti, come rinunciare alle Miu Miu borse ??? REBELLE propone a tutte le seguaci di questo stile provocatorio di acquistare prodotti di seconda mano ma di indiscussa qualità. Per essere sempre aggiornate sulle ultime effervescenti novità fashion.

Miu-Miu a contatto con il mondo

Come facilmente intuibile, le boutique Miu-Miu sono situate in tutti i continenti: grazie all’estro e al talento della sua creatrice, il brand ha potuto di conseguenza diffondersi dall’Eurasia agli Stati Uniti, dall’Africa sino all’Australia. In Cina, ad esempio, Miu-Miu ha sbarcato con una sfilata a Shangai già nel 2011, conquistando nuovi consumatori con un tocco eccentrico ma pur sempre lussuoso: un debutto importante per questa sofisticata casa di moda. Lo stile irrinunciabile del brand gli ha consentito un successo mondiale, senza limiti e senza confini.

Il volto di Miu-Miu

Miuccia Prada ha individuato modelle ed attrici di innegabile fama per comunicare il proprio stile: Katie Holmes, Vanessa Paradis, Letitia Casta e Lindsay Lohan sono solo alcuni efficaci esempi che indicano la ricercatezza delle decisioni della stilista. Non solo ha incaricato grandi star per presentare il proprio stile, ma ha anche scelto mete speciali note per essere ospitali nei confronti della Moda: tra queste risuonano Milano, Parigi e Londra.

Collaborazioni con Miu-Miu

Eri Wakiyama è un’illustratrice che, nel 2016, è arrivata a collaborare con Miu-Miu fornendo tre stampe personali: si trattava illustrazioni dal gusto dark, con giochi di ombre e luci e un vago assaggio di “stregoneria”. Stupefacenti il giusto da catturare l’attenzione dello stilista Oliver Rizzo, che ha suggerito a Miuccia Prada i lavori di questa giovane donna: è stato così che ciò che Eri ha prodotto è stato trasferito su parte della collezione primaverile del 2016.

“Fashion fades, only style remains.”

Coco Chanel