100% controllo di autenticità
Contro le contraffazioni
Pagamento sicuro
Contattaci: (040) 30 70 19 08

Come possiamo aiutarti?

Contattaci: (040) 30 70 19 08
Siamo a tua disposizione lu-ve 9.30 – 18.00 .
Parliamo italiano, inglese e tedesco

Scrivici un messaggio
Service

Moda John Galliano usata in qualità autenticata

John Galliano di seconda mano

Anticonformista, anche a costo di pagare un prezzo molto alto per esprimere la sua personale concezione della moda, e capace di osare percorrere strade stilistiche dove gli altri hanno paura di avventurarsi, John Galliano è davvero uno stilista geniale e “oltraggioso” al tempo stesso. Scoprine di più sulla marca John Galliano >

John Galliano Seconda mano

John Galliano, tra seduzione e fantasia

Nato il 28 dicembre 1960 in Gibilterra, fin dai suoi esordi John Charles Galiano ha dimostrato un raro talento per creare una moda raffinata, prestigiosa ma anche sorprendente ed “estrema”, adatta a chi vuole un look che sappia decisamente attirare l’attenzione. Cresciuto in una famiglia cattolica osservante, il giovanissimo Galliano è stato abituato dalla madre a essere sempre ben vestito: questo, se da un lato ai tempi gli procurava l’antipatia (e le persecuzioni) dei compagni, dall’altro lo ha educato al gusto per l’eleganza e la moda, tanto che nel 1984 si diplomò presso la Saint Martin School of Art di Londra con il massimo dei voti. La sua specializzazione, manco a dirlo, era in fashion Design e nel giro di sette anni avrebbe conquistato il premio di Stilista Britannico dell’Anno quattro volte (1987, 1994 e 1997), sarebbe stato nominato Comandante dell’Ordine dell’Impero Britannico (2001) nonché Cavaliere della Legion d’Onore Francese (2009). Amante della bella vita, nel 1990 si ritrovò apprezzato stilista ma economicamente sul lastrico, nonostante avesse ottenuto i primi, importanti nel campo della moda. Si trasferì quindi a Parigi, dove iniziò la sua nuova vita, collaborando con altri stilisti e nel 1995 cominciò le sue collaborazioni eccellenti, che lo portarono a lavorare con Givenchy prima e Christian Dior dopo, imponendosi come un vero artista dell’alta moda. Tutto sembrava andare a gonfie vele, fino a quando, nel 2011, venne accusato di avere pronunciato alcune frasi antisemite e di conseguenza venne allontanato dalla maison parigina.

La seconda vita di Galliano

Il ritorno di Galliano sulle scene avvenne nel 2013, quando grazie ai buoni uffici della dea ex machina Anna Wintour, collaborò con Oscar de la Renta, per poi passare alla Maison Margela per ricoprire l’incarico di direttore creativo, tornando così a quella che era e rimane tutt’ora la sua vocazione: disegnare vestiti che sanno mescolare elementi moderni con tocchi che sembrano provenire da altre culture e altre epoche storiche. Questa mescolanza è da sempre un tocco distintivo dell’abbigliamento John Galliano fin dai tempi della sua prima collezione, quella presentata al momento del suo diploma alla Scuola d’Arte. La sua fantasia è diventata quasi leggendaria, sia quando si esprime con accento romantico, sia quando risulta più vivace e stravagante, magari con aggiunte di tulle o piume. Lo stesso approccio ambivalente e imprevedibile che ritroviamo anche nelle linee di borse e di scarpe, oltre che in quelle degli accessori John Galliano, che - a seconda dei casi e dello stile prescelto - sanno regalare un tocco di romanticismo o uno svolazzo fantasioso.

“Fashion fades, only style remains.”

Coco Chanel