100% controllo di autenticità
Contro le contraffazioni
Pagamento sicuro
Contattaci: (040) 30 70 19 08

Come possiamo aiutarti?

Contattaci: (040) 30 70 19 08
Siamo a tua disposizione lu-ve 9.30 – 18.00 .
Parliamo italiano, inglese e tedesco

Scrivici un messaggio
Service

Moda Jimmy Choo usata in qualità autenticata

Jimmy Choo di seconda mano

Jimmy Choo ha disegnato le sue prime scarpe alla tenerissima età di 11 anni. Quindi, insieme a Tamara Mellon, già a capo della sezione Accessori dell’edizione inglese di Vogue, ha fonda la sua omonima compagnia. Quindi, in collaborazione con H&M, inaugurano la linea di abbigliamento, che si affianca a quello delle scarpe e delle borse. Scoprine di più sulla marca Jimmy Choo >

Jimmy Choo Seconda mano

Le scarpe Jimmy Choo - Una storia di successo

Jimmy Choo è nato in Malesia nel 1961 ed è cresciuto in una famiglia di produttori di scarpe. Per affinare le proprie capacità e migliorare le competenze, ha studiato per tre anni al Cordwainers Technical College di Londra, quindi ha lavorato in un calzaturificio. Dopo essersi laureato, nel 1983, ha collaborato con un’azienda del settore, per poi dedicarsi allo sviluppo delle proprie creazioni.

La carriera di Jimmy Choo

Nel 1986, Jimmy Choo apre il suo primo atelier, dove crea una linea di Jimmy Choo scarpe cucite a mano. Poco dopo, comincia a presentare le proprie collezioni e il suo nome diventa immediatamente famoso e molto richiesto. Anche British Vogue si accorge di lui e dedica un servizio a lui e alle sue scarpe, che da quel momento diventeranno sempre più popolari. Presto, anche le star vengono conquistate dalle sue creazioni.

Lo sviluppo del marchio Jimmy Choo

Nel 1996, viene contattato da Tamara Mellon per rilanciare una collezione per il mercato del prêt-à-porter. Choo fonda la Jimmy Choo Ldt e i due insieme aprono la prima boutique Jimmy Choo a Motcomb Street, a Londra, che conquista subito una fama mondiale.

Jimmy Choo oggi

Nel 2001 Jimmy Choo si fonde con Equinox Luxury: da quel momento, l’etichetta “Jimmy Choo” si può trovare anche su altre scarpe cucite a mano, mentre vengono aperte altre 26 boutique. Nel 2003, Choo viene nominato “Ufficiale dell’Ordine dell’impero Britannico”. Nel 2009, comincia a collaborare con l’azienda svedese H&M. A partire dal 2011, Jimmy Choo fa parte del Gruppo Labelux Gmbh. Alle scarpe, si sono affiancati nel tempo ai vestiti, le Jimmy Choo borse, gli accessori.

“Fashion fades, only style remains.”

Coco Chanel