Come possiamo aiutarti?

Contattaci: (040) 30 70 19 08
Siamo a tua disposizione lu-ve 9.30 – 18.00 .
Parliamo italiano, inglese e tedesco

Scrivici un messaggio
Service
100% controllo di autenticità
Contro le contraffazioni
Pagamento sicuro

Articoli usati della categoria Gucci Abbigliamento in qualità autenticata

Gucci Abbigliamento di seconda mano

Gucci è una delle più rinomate marche di alta moda italiana nel mondo. Nasce a Firenze quando Guccio Gucci apre piccoli negozi di pelletteria, ma in pochi anni si espande a livello internazionale, conquistando le stelle di Hollywood con la sua fantasia e ottima qualità. Scoprine di più sulla marca Gucci Abbigliamento >

Gucci Abbigliamento Seconda mano

Gift Cards

Gift Cards

Journal

Journal

Campaign

Campaign

Charity Shirt

Charity Shirt

Guccio Gucci

Guccio Gucci acquisisce uno spiccato senso estetico lavorando in lussuosi hotel di Parigi e di Londra, dove entra in contatto con l’alta borghesia. Nel 1921 torna a Firenze, dove apre piccoli negozi di pelletterie, articoli da viaggio e da equitazione. Gucci guadagna presto fama e assieme ai figli apre diverse boutique a Milano e a Roma, rimanendo però sempre legato alle sue origini: infatti i disegni dell’ambito equestre ispirati al morso e alla staffa e la combinazione di colori verde-rosso-verde che riprende il sotto pancia della sella costituiscono tuttora elementi caratteristici della maison Gucci. Durante il regime fascista e il periodo di guerra, Gucci sopravvive grazie alla sua fantasia e sostituendo al pellame materiali meno costosi come il lino, la canapa e il bambù, e produce alcune delle sue più famose creazioni come la borsa con i manici in bambù e il mocassino con il morsetto.

L’espansione

Nasce il logo GG, dalle iniziali del suo fondatore, per decorare la GG canvas, una canapa nota per la sua incredibile resistenza ed utilizzata per la manifattura di borse ed accessori. Dopo aver cominciato ad esportare negli Stati Uniti per alcuni anni, Gucci apre il primo negozio oltre oceano a New York, dove conquista innumerevoli stelle del cinema hollywoodiano fra cui Audrey Hepburn, Maria Callas, Jackie Kennedy, a cui tuttora rimane dedicata la borsa “Jackie O”, e Grace Kelly, per la quale Rodolfo Gucci e Vittorio Accornero de Testa creano l’iconico foulard Flora nel 1966. Negli anni sessanta aprono boutique Gucci anche in Asia, a Tokyo e a Hong Kong.

Il rilancio

Nel 1990 Tom Ford diventa responsabile di Gucci abbigliamento donna e in seguito dell’intera produzione, rilanciando il brand che si trovava sull’orlo della bancarotta. Sotto la sua direzione il marchio rinasce, incorporando abilmente modernità alla tradizione di Gucci e grazie a Tom Ford Gucci Abbigliamento acquista la sua caratteristica stravagante ed originale. Nel 1999 il gruppo Gucci rileva il brand Yves Saint Laurent e nel corso degli anni include molti altri brand fra cui Bottega Veneta, Alexander McQueen, Stella McCartney e Sergio Rossi. Nel 2002 subentra a Tom Ford la stilista Frida Giannini come design director di Gucci borse, poi dell’interna divisione Gucci Accessori ed infine diventa responsabile di tutta la produzione del marchio fino al 2014, quando lascia il gruppo Gucci assieme al CEO Patrizio di Marco.
Gucci Oggi
Dal 2014 il direttore artistico di Gucci è Alessandro Michele e la maison rimane una delle vette del lusso e dell’alta moda, esempio di eccellenza dell’artigianalità italiana. Esistono in italia sette negozi Gucci e 425 in tutto il mondo. Il Gruppo Gucci fa parte del Gruppo Kering, il leader mondiale dell’abbigliamento e degli accessori, che detiene molti marchi come Puma, Pomellato e i marchi di lusso del Gruppo Gucci.

“Fashion fades, only style remains.”

Coco Chanel