Come possiamo aiutarti?

Contattaci: (040) 30 70 19 08
Siamo a tua disposizione lu-ve 9.30 – 18.00 .
Parliamo italiano, inglese e tedesco

Scrivici un messaggio
Service
100% controllo di autenticità
Contro le contraffazioni
Pagamento sicuro
Contattaci: (040) 30 70 19 08

Moda Etro usata in qualità autenticata

Etro di seconda mano

La casa di moda milanese Etro propone linee di abbigliamento maschili e femminili, oltre a profumi, accessori e prodotti per la casa, con colori e motivi ispirati spesso e volentieri dall’incredibile collezione di tessuti di famiglia, tra i quali spiccano i disegni cachemire che rappresentano il motivo ricorrente che ha reso il marchio così riconoscibile. Scoprine di più sulla marca Etro >

Etro Seconda mano

Journal

Journal

Campaign

Campaign

Charity Shirt

Charity Shirt

La moda firmata Etro è autenticata da REBELLE

All’inizio, era il tessuto…

Gli esordi del marchio Etro risalgono a quasi mezzo secolo fa, quando Gerolamo “Gimmo” Etro e sua moglie Roberta lanciarono a Milano la loro società di progettazione tessile. Per motivi di lavoro, i due si ritrovavano spesso in viaggio per il mondo, alla ricerca dei materiali più belli e raffinati, dedicando una particolare attenzione alla produzione indiana e ai suoi celebrati motivi cachemire. Mentre l’attività si sviluppava, gli uffici milanesi dell’azienda si riempivano di campioni di tessuti che venivano raccolti e catalogati nell’archivio, dove il giovane Jacopo, uno dei quattro figli, trascorreva il suo tempo ammirando e copiando i disegni più belli e cominciando a sviluppare la sua vena artistica.

Cachemire, che passione!

Nel 1981, dopo un nuovo viaggio in India, Etro cominciò a produrre arredi tessili, utilizzando il paisley, il disegno basato sull’antico motivo a forma di goccia o di palmetta di origine persiana (il boteh), conosciuto anche come disegno cachemire, che negli anni a seguire sarebbe diventato tanto famoso da diventare l’elemento di riconoscimento dell’azienda. Il grande salto si realizzò nel 1983, quando Etro divenne una casa di moda, presentando le sue prime creazioni. A gestire l’attività (sempre sotto la supervisione di papà Girolamo) c’erano i quattro figli, e nel 1990 vede la luce la prima collezione maschile, gestita da Kean, mentre l’esordio di quella femminile è datata 1991, (dal 2000, il settore della moda femminile sarà affidata alla più giovane, Veronica. Nel tempo, l’abbigliamento Etro si è fatto notare per alcuni elementi distintivi: oltre al già citato disegno paisley, c’è anche la camicia “cooked”, introdotta nella linea maschile da Kean (da sempre interessato ai metodi naturali, alla sostenibilità ecologica e alla cucina), letteralmente cotta con caffè, more o sale. In generale, gli stilisti di Etro nel tempo hanno introdotto anche stampe bohemien, abiti ariosi e tuniche.

Non solo abbigliamento

Mentre la moda Etro si affermava a livello internazionale, i quattro fratelli si dedicavano ad aprire altre linee di prodotti, primi tra tutti i profumi, i gioielli e gli accessori da viaggio, senza trascurare la pelletteria, gli occhiali, per non parlare delle scarpe e delle borse Etro, quest’ultime prodotte con cura artigianale, che riescono a valorizzare i motivi e la leggerezza tipici dello stile proposto dal marchio, una filosofia estetica che ha conquistato stelle del calibro di Beyoncé, Kate Hudson, And Jennifer Lopez e che ha fatto guadagnare alla maison riconoscimenti come il Fashion Telva Awards del 2010, conferito per “il miglior percorso ed evoluzione creativa internazionale” e il Top Glamour Women of the Year - Best International Designer nel 2011.

“Fashion fades, only style remains.”

Coco Chanel