Come possiamo aiutarti?

Contattaci: (040) 30 70 19 08
Siamo a tua disposizione lu-ve 9.30 – 18.00 .
Parliamo italiano, inglese e tedesco

Scrivici un messaggio
Service
100% controllo di autenticità
Contro le contraffazioni
Pagamento sicuro

Moda Emanuel Ungaro usata in qualità autenticata

Emanuel Ungaro di seconda mano

Gli abiti formati Emanuel Longaro riescono combinano colori, tessuti e dettagli per dipingere su chi gli indossa una sensualità armoniosa e mai banale. Lo stesso effetto che concorrono a creare anche le scarpe, i gioielli, le borse e gli accessori, per un look completo e fantasioso. Scoprine di più sulla marca Emanuel Ungaro >

Emanuel Ungaro Seconda mano

Gift Cards

Gift Cards

Journal

Journal

Campaign

Campaign

Charity Shirt

Charity Shirt

Emanuel Longaro: la fantasia italiana al servizio dell’eleganza francese

Quando Emanuel Ungaro si trasferisce a Parigi per muovere i primi passi nel mondo della moda come apprendista di Cristobal Balenciaga ha solo 22 anni, ma il suo talento risplende già cristallino: quello che gli occorre, prima di potere cominciare a camminare con le sue gambe, è imparare dal maestro spagnolo la cura dei dettagli, l’aspirazione alla perfezione e la dedizione assoluta al proprio lavoro. Francese di nascita (è nato a Aix-en-Provence nel 1933), Emanuel è di origini italiane: suo padre era nato a Francavilla Fontana di Brindisi e si era rifugiato insieme alla famiglia in Francia per sfuggire al regime fascista. Ed è stato proprio il padre a instradare il giovanissimo Emanuel verso la carriera di stilista, regalandogli una macchina per cucire. Il resto, però, lo hanno fatto il suo talento e la sua creatività…

Emanuel Longaro, la moda al servizio della donna moderna

Le prime creazioni della neonata maison mettono subito in mostra il carisma e la personalità del giovanissimo stilista: nel 1968, durante lo show per il lancio della prima linea di abbigliamento Emanuel Ungaro, rifiutò di presentare i classici abiti che fino a quel momento si vedevano abitualmente sfilare sulle passerelle “Non fanno parte del mio stile” disse. “Sono un uomo di questi tempi e voglio disegnare abiti per le donne del mio tempo”. Una dichiarazione alla quale ha sempre tenuto fede. Diventato presto celebre per il suo approccio estroverso e l’impiego di eleganti drappeggi, Ungaro divenne il beniamino delle celebrità dell’epoca, prime tra tutte Jacqueline Kennedy e Catherine Deneuve che, come da allora hanno fatto milioni di donne in tutto il mondo, apprezzavano la sensuale raffinatezza e la fantasia che caratterizzano le giacche, i pantaloni, le gonne e gli abiti Emanuel Ungaro.

Colori vivaci, disegni sorprendenti e geniali abbinamenti

Dopo avere lanciato la sua linea di abbigliamento per uomo, nel 1973, e i primi profumi, Ungaro attraversa la decade degli anni ‘70 giocando in maniera sfrontata ma irresistibile con stampe e tessuti, un’inclinazione che negli anni ’80 lo ha portato a usare fantasie stampate, disegnare giacche dorate da indossare sopra camicie con inserti di pizzo, oppure abbinare camicette in chiffon con gonne dove le strisce si alternano a fantasie grafiche. Questo approccio viene esteso anche alla linea di accessori, alle scarpe e alle borse Emanuel Ungaro: Nel 2005 Longaro ha ceduto la sua maison all’imprenditore di origini pachistane Asim Abdullah e si è ritirato a vita privata, ma la sua cifra stilistica risalta ancora oggi: stessa cura per i particolari, stessa attenzione e rispetto per le aspettative delle donne che amano l’eleganza estroversa e allo stesso tempo ricercata.

“Fashion fades, only style remains.”

Coco Chanel