Come possiamo aiutarti?

Contattaci: (040) 30 70 19 08
Siamo a tua disposizione lu-ve 9.30 – 18.00 .
Parliamo italiano, inglese e tedesco

Scrivici un messaggio
Service
100% controllo di autenticità
Contro le contraffazioni
Pagamento sicuro
Contattaci: (040) 30 70 19 08

Moda Comme des Garçons usata in qualità autenticata

Comme des Garçons di seconda mano

Comme des Garçon significa anticonformismo raffinato, particolari sorprendenti e seducenti al tempo stesso: abiti eleganti ma dalle soluzioni mai scontate, ma anche scarpe, borse e accessori che aiutano a esprimere il lato più audace della propria personalità, sempre con stile. Scoprine di più sulla marca Comme des Garçons >

Comme des Garçons Seconda mano

Journal

Journal

Campaign

Campaign

Charity Shirt

Charity Shirt

Nome francese, creatività giapponese

Il nome significa, letteralmente, “come i ragazzi”, ed è chiaramente francese, ma Comme des Garçon è un marchio Giapponese al 100%. È stato fondato nel 1969 ma lanciato ufficialmente quattro anni più tardi da Rei Kawakubo, uno dei tre grandi nomi della moda giapponese degli anni ’70 che ha rivoluzionato il mondo delle passerelle. A caratterizzare l’abbigliamento Comme des Garçon sono l’austerità minimalista derivata dal monocromatismo e lo stile astratto, due elementi capaci di travolgere e sconvolgere la scena europea fin dal momento in cui sono stati proposti sulle passerelle del Vecchio Continente, all’inizio degli anni ’80.

Comme des Garçon, fascino e stile anticonformista

E dire che la traiettoria della vita della futura stilista sembrava doverla portare da tutt’altra parte. Nata a Tokio nel 1942, dopo avere studiato Belle Arti Rei si è data alla pubblicità, lavorando per un’azienda chimica e solo nel 1967 ha cominciato a occuparsi di moda, come libera professionista. All’inizio della sua avventura con Comme des Garçon, il fulcro delle sue creazioni era il denim, ma presto il suo estro l’ha portata a sviluppare una visione anticonformista: “per me è sempre stato importante non rimanere confinata all’interno dei limiti della tradizione, delle usanze o della geografia”, ha dichiarato. Ed è stato questo approccio a “scandalizzare” il pubblico parigino, quando nel 1981 venne presentata la sua prima collezione destinata al mercato occidentale. Tale fu l’effetto deflagrante di quella sfilata di capi completamente neri e dai tagli asimmetrici, che il nuovo stile venne definito “Hiroshima chic”

Con Comme des Garçon, tutto è messo in discussione

L’obiettivo di Rai Kawabuto e dei designer che nel tempo si sono affiancate a lei è quello di provocare, di destrutturare non solo gli abiti, ma anche le idee preconcette. Quando ci si riferisce alle sue creazioni, che si tratti di gonne, di giacche e cappotti di semplici top o di capi in maglia Comme des Garçon, il pensiero corre a un’idea della moda che sfida i luoghi comuni, a partire da quelli più radicati, come il rapporto tra la forma del corpo e gli abiti che lo vestono, arrivando a provocazioni clamorose, come quando, nel 1997, Kawabuto aggiunse alle sue giacche femminili delle finte gobbe che facevano apparire le modelle che le indossavano come delle novelle Quasimodo. Continuando a rovesciare i luoghi comuni, la stilista ha poi sviluppato uno stile di moda femminile spiccatamente androgino, con pantaloni larghi giacche a spalle larghe. In altri casi, i vestiti vengono rigirati, gli orli vengono lasciati grezzi. Anche le scarpe Comme des Garçon offrono alle donne che le indossano la possibilità di esprimere sé stesse senza necessariamente sottostare agli stilemi classici, così come capita con le borse, che variano in forma e colore per permettere a chi le usa di aggiungere un tocco di avant-garde che colpisce e sorprende. Non è un caso se tra le testimonial si annovera un’icona anticonformista come la cantante Bjork, che del resto è in buona compagnia: anche Alexa Chung e Diane Kruger si fanno spesso immortalare con abiti firmati Comme des Garçon, mentre Kanye West e Justin Timberlake guidano un folto gruppo di celebrità maschili che ostentano soddisfatti le magliette e le giacche della maison.

“Fashion fades, only style remains.”

Coco Chanel