100% controllo di autenticità
Contro le contraffazioni
Pagamento sicuro
Contattaci: (040) 30 70 19 08

Come possiamo aiutarti?

Contattaci: (040) 30 70 19 08
Siamo a tua disposizione lu-ve 9.30 – 18.00 .
Parliamo italiano, inglese e tedesco

Scrivici un messaggio
Service

Moda Citizens of Humanity usata in qualità autenticata

Citizens of Humanity di seconda mano

Tutto sul jeans più glamour e innovativo del pianeta. Il brand, nato nel 2003, si è fatto strada nel mondo fashion con il rigore stilistico e il taglio comodo ma perfetto, sia nei classici modelli slim fit sia in quelli più ampi e particolari. Conquistando moltissimi appassionati e testimonial famosi. Scoprine di più sulla marca Citizens of Humanity >

Citizens of Humanity Seconda mano

Una maison giovane con le idee chiare

Nato nel 2003 grazie a Jerome Dahan, già attivo da venticinque anni nella lavorazione del denim jeans e vero spirito libero, l’abbigliamento Citizens of Humanity è stato pensato e si è sviluppato con una missione ben precisa da portare a termine: diffondere livello mondiale creazioni di design, originali e lussuose. Jerome, che è nato e cresciuto a Parigi e poi si è stabilito in Canada, a Montréal, negli anni ’70 disegna il suo primo paio di jeans con tasche posteriori ricamate. Per quei tempi, si trattava di una vera innovazione. Una decina di anni dopo, Jerome si trasferirà a Los Angeles, contribuendo a farla diventare famosa come la vera capitale del denim nella fashion industry. Appassionato e idealista, diventa designer per Guess e Lucky Jeans e fonda la prima maison Seven for All Mankind. Altri brand commercializzati sono Goldsign e AGoldE. Oggi il marchio è presente nelle migliori boutique delle vie della moda più famose al mondo, da Corso Como 10 a Browns, nei reparti lusso dei più grandi magazzini come Barneys New York o Bergdorf Goodman. A promuoverlo e a renderlo sempre più popolare e ricercato contribuisce anche il folto gruppo di celebrità del calibro di Gigi Hadid, Jennifer Aniston, Nicole Ritchie, Naomi Watts, Amal Clooney e molte altre ancora.

Citizens of Humanity propone un taglio di lusso

Il denim jeans, si sa, nasce come tessuto per abiti da lavoro e solo in seguito diventa capo ideale di abbigliamento soprattutto per un pubblico giovane e sportivo. Negli anni, grazie al taglio sartoriale di molti stilisti che hanno saputo trattarlo come tessuto prezioso e resistente, il jeans è diventato un simbolo di abbigliamento casual sì, ma anche elegante. Poi, sulla scena irrompe Jerome Dahan, un vero visionario, assolutamente appassionato delle qualità e della versatilità del denim. I jeans Citizens of Humanity sono unici, particolari, considerati a buon diritto dei capi di abbigliamento high-end e spesso ispirati alle tradizioni di vari paesi del mondo, come i modelli donna che rivelano influenze da Marocco o dalla Bulgaria, silhouette a sigaretta, o skinny, ricamate o nelle splendide versioni in bianco o grigio più primaverili. Portabili con strizzati giacchini classici con le borchie o modelli più femminili e sognanti, leggermente sciancrati. Per l’uomo, le proposte variano dai classici blu scuro a un tono di grigio più profondo, tipicamente maschile. Ricercatissimi i modelli vintage, ai quali è sufficiente abbinare una camicia o una maglietta bianca per una rilassata e sicura eleganza, oppure un esuberante top Citizens of Humanity per aggiungere ulteriore pepe al proprio look.

“Fashion fades, only style remains.”

Coco Chanel