Come possiamo aiutarti?

Contattaci: (040) 30 70 19 08
Siamo a tua disposizione lu-ve 9.30 – 18.00 .
Parliamo italiano, inglese e tedesco

Scrivici un messaggio
Service
100% controllo di autenticità
Contro le contraffazioni
Pagamento sicuro
Contattaci: (040) 30 70 19 08

Articoli usati della categoria Céline Scarpe in qualità autenticata

Céline Scarpe di seconda mano

Il marchio Céline costituisce uno dei massimi punti di riferimento nel contesto della moda femminile; dalla seconda metà del secolo scorso sino ad oggi, infatti, i prodotti di vestiario e pelletteria firmati Céline si sono diffusi a livello globale e vengono acquistati in più di 150 punti vendita riconosciuti. Scoprine di più sulla marca Céline Scarpe >

Céline Scarpe Seconda mano

Journal

Journal

Campaign

Campaign

Charity Shirt

Charity Shirt

Céline Vipiana

La compagnia viene fondata nel 1945 da Céline Vipiana insieme a suo marito Richard, che vogliono dar vita ad una delle prime marche di lusso nel settore delle calzature per bambini. La scelta della sede cade su Parigi, mentre il logo è, inizialmente, un elefante rosso disegnato da Raymond Peynet.
La stessa Céline rimarrà designer sino al 1997, e vedrà la propria azienda spostare il proprio target dai bambini ad una clientela adulta femminile, ampliando sempre più la propria gamma di prodotti con Cèline accessoriin pelle di lusso, tra cui guanti, borse e Cèline abbigliamento.
Questo sviluppo inizia nel 1960 e determina il successo della compagnia, destinata ad occupare uno dei gradini più alti della piramide della moda internazionale, con più di 150 negozi e possibilità di acquisto online anche di articoli di seconda mano di qualità e autenticità certificate, come su REBELLE.

Il logo

Anche il logo dei prodotti Céline ha subito un’evoluzione: dall’elefante rosso disegnato ai tempi della fondazione da Peynet, è la stessa Céline Vipiana a trasformarlo personalmente nelle “C” intrecciate che rimandano all’ Arco di Trionfo, monumento di Parigi e simbolo per i suoi abitanti.
Curioso notare come il periodo di tale cambiamento vada a coincidere pressappoco con quello di espansione mondiale del marchio dovuta all’apertura di varie boutique a Monte Carlo, Hong Kong, Beverly Hills, Toronto e Genova; come se la fondatrice avesse voluto ricordare, attraverso il nuovo logo, che a dispetto di tanti nuovi punti di riferimento in tutto il mondo, il “cuore” della sua creatura restasse nella capitale francese.

Una lunga storia di direttori creativi

Un altro aspetto che dimostra la capacità di continuo rinnovamento di questo marchio è la lista di artisti che si sono susseguiti nell’arco di vent’anni nel ruolo di direttore creativo.
Ad aprire suddetta lista è lo stilista Michael Kors, che riesce dal principio a imprimere un tocco di lussuosa femminilità coniugata con la modernità delle Cèline scarpee delle Cèline borse
Nel 2005 è Roberto Menichetti che occupa il posto lasciato vacante da Kors, ma lo stilista italiano viene rimpiazzato solo un anno dopo da Ivana Omazic, designer croata con grande esperienza alle spalle. Nell’ottobre 2008, quando la compagnia è già stata acquisita dal gruppo LVMH, il presidente Arnault affida il ruolo a Phoebe Philo, la quale porta una ventata di novità ai prodotti tale da ricevere due prestigiosi premi di “Designer of the year”, rispettivamente nel 2010 e 2011, per il suo stile unico e funzionale e caratterizzato da una particolare attenzione ai materiali utilizzati per produrre i capi, che dà vita ad una grande varietà di giacche, cappotti, camicie e gonne, ma non solo.

“Fashion fades, only style remains.”

Coco Chanel