Come possiamo aiutarti?

Contattaci: (040) 30 70 19 08
Siamo a tua disposizione lu-ve 9.30 – 18.00 .
Parliamo italiano, inglese e tedesco

Scrivici un messaggio
Service
100% controllo di autenticità
Contro le contraffazioni
Pagamento sicuro

Moda Alexis Bittar usata in qualità autenticata

Alexis Bittar di seconda mano

I gioielli di Alexis Bittar si adattano ad ogni personalità e stile di vita, con modelli per tutti i gusti e tutte le tasche. Il suo gusto gioca sapientemente con spunti artistici, storici, contemporanei, dalle proposte minimal alle più articolate. Scoprine di più sulla marca Alexis Bittar >

Alexis Bittar Seconda mano

Gift Cards

Gift Cards

Journal

Journal

Campaign

Campaign

Charity Shirt

Charity Shirt

Creatività, un regalo di famiglia

Nato a Brooklyn il 25 agosto del 1968 da una coppia di professori universitari amanti delle antichità, Alexis vive la sua infanzia circondato da cultura e bellezza. All’età di dieci anni è spinto dai genitori a realizzare la sua prima attività economica insieme al fratello: la vendita di fiori da un carretto, da lui stesso dipinto a mano, ai passanti di Bay Ridge. Saranno i gioielli antichi ricevuti in dono a 13 anni dai soliti, attenti genitori, a scatenare in lui la creatività e la passione per i pezzi unici fatti a mano. Crescendo, impara presto ad amare la vita notturna, i club, l’esibizionismo intrinseco della sua metropoli. Durante il college, vende propri gioielli e abiti vintage per strada, passando da St. Mark Place a SoHo. L’interesse per la moda e il design si fa cosa seria.

Alexis Bittar conquista il modo dell’arte, della moda e dello spettacolo

Presto il talento di Alexis viene scoperto da Dawn Mello, Fashion Director di Bergdorf Goodman. L’anno seguente, nel 1993, partecipa alla prima fiera ed è promosso da Saks Fifth Avenue.
Il lancio internazionale arriva subito dopo, con lo sbarco presso Harrod’s a Londra e Isetan in Giappone. Alexis instaura un rapporto proficuo anche con il Museo di Arte Moderna. Sarà però il sodalizio con Patricia Field, costumista per HBO e Sex and the City, a regalargli notorietà.
Dal 2004 si susseguono le aperture delle sue boutique, dalla prima a Broome Street nella sua città a quelle di Chicago e Boston. Lauren Hutton è testimonial del brand nel 2011, campeggiando in enormi manifesti outdoor durante la Settimana della Moda, mentre nel 2012 è il celebre duo di attrici comiche di Absolutely Fabulous (ABFAB) a sponsorizzare Alexis. Altre collaborazioni di prestigio, come quella con Jason Wu, e con Nicola Formichetti per Thierry Mugler, contribuiscono a diffondere il suo genio.

Creazioni per anime variegate

I gioielli Alexis Bittar passano da uno studiato minimalismo, con risultati di grande purezza e charme, a un’opulenza antica che coniuga forme arrotondate e curiosi abbinamenti tra pietre e metalli preziosi. Nell’allegra collezione realizzata con Jeremy Scott per l’Autunno 2016 volge con decisione al colore. Lo stile di Alexis, inserito a pieno titolo nell’Olimpo dei più dotati, non è mai univoco ma varia in accordo alle cangianti personalità del suo pubblico mondiale. Le ispirazioni sono varie e differenti, ognuno troverà una visione estetica che rispecchia un pezzettino di sé. Convivono così in armonia nelle sue collezioni scintillanti e fragili manette, rigidi braccialetti colorati, robusti modelli “rocker” tempestati di punte metalliche. Gli articolati orecchini Alexis Bittar di tipo pendant, ma anche i neri musetti di pantera sapientemente scolpiti fanno da contraltare a semplicissimi eppure sontuosi anelli Alexis Bittar. Mentre collari dorati vagamente sadomaso, come il modello Lady O, vanno a braccetto con sottili girocollo virginali, impreziositi da un’unica purissima goccia. Monili per l’odierna vestale.

“Fashion fades, only style remains.”

Coco Chanel