Come possiamo aiutarti?

Contattaci: (040) 30 70 19 08
Siamo a tua disposizione lu-ve 9.30 – 18.00 .
Parliamo italiano, inglese e tedesco

Scrivici un messaggio
Service
100% controllo di autenticità
Contro le contraffazioni
Pagamento sicuro

Moda Alexis Bittar usata in qualità autenticata

Alexis Bittar di seconda mano

I gioielli di Alexis Bittar si adattano ad ogni personalità e stile di vita, con modelli per tutti i gusti e tutte le tasche. Il suo gusto gioca sapientemente con spunti artistici, storici, contemporanei, dalle proposte minimal alle più articolate. Scoprine di più sulla marca Alexis Bittar >

Alexis Bittar Seconda mano

REBELLE x Skin Gin

REBELLE Skin Gin Edition

Gift Cards

Gift Cards

Journal

Journal

Wardrobe Detox Events in Italy

Wardrobe Detox Events in Italy

Campaign

Campaign

Charity Shirt

Charity Shirt

Creatività, un regalo di famiglia

Nato a Brooklyn il 25 agosto del 1968 da una coppia di professori universitari amanti delle antichità, Alexis vive la sua infanzia circondato da cultura e bellezza. All’età di dieci anni è spinto dai genitori a realizzare la sua prima attività economica insieme al fratello: la vendita di fiori da un carretto, da lui stesso dipinto a mano, ai passanti di Bay Ridge. Saranno i gioielli antichi ricevuti in dono a 13 anni dai soliti, attenti genitori, a scatenare in lui la creatività e la passione per i pezzi unici fatti a mano. Crescendo, impara presto ad amare la vita notturna, i club, l’esibizionismo intrinseco della sua metropoli. Durante il college, vende propri gioielli e abiti vintage per strada, passando da St. Mark Place a SoHo. L’interesse per la moda e il design si fa cosa seria.

Alexis Bittar conquista il modo dell’arte, della moda e dello spettacolo

Presto il talento di Alexis viene scoperto da Dawn Mello, Fashion Director di Bergdorf Goodman. L’anno seguente, nel 1993, partecipa alla prima fiera ed è promosso da Saks Fifth Avenue.
Il lancio internazionale arriva subito dopo, con lo sbarco presso Harrod’s a Londra e Isetan in Giappone. Alexis instaura un rapporto proficuo anche con il Museo di Arte Moderna. Sarà però il sodalizio con Patricia Field, costumista per HBO e Sex and the City, a regalargli notorietà.
Dal 2004 si susseguono le aperture delle sue boutique, dalla prima a Broome Street nella sua città a quelle di Chicago e Boston. Lauren Hutton è testimonial del brand nel 2011, campeggiando in enormi manifesti outdoor durante la Settimana della Moda, mentre nel 2012 è il celebre duo di attrici comiche di Absolutely Fabulous (ABFAB) a sponsorizzare Alexis. Altre collaborazioni di prestigio, come quella con Jason Wu, e con Nicola Formichetti per Thierry Mugler, contribuiscono a diffondere il suo genio.

Creazioni per anime variegate

I gioielli Alexis Bittar passano da uno studiato minimalismo, con risultati di grande purezza e charme, a un’opulenza antica che coniuga forme arrotondate e curiosi abbinamenti tra pietre e metalli preziosi. Nell’allegra collezione realizzata con Jeremy Scott per l’Autunno 2016 volge con decisione al colore. Lo stile di Alexis, inserito a pieno titolo nell’Olimpo dei più dotati, non è mai univoco ma varia in accordo alle cangianti personalità del suo pubblico mondiale. Le ispirazioni sono varie e differenti, ognuno troverà una visione estetica che rispecchia un pezzettino di sé. Convivono così in armonia nelle sue collezioni scintillanti e fragili manette, rigidi braccialetti colorati, robusti modelli “rocker” tempestati di punte metalliche. Gli articolati orecchini Alexis Bittar di tipo pendant, ma anche i neri musetti di pantera sapientemente scolpiti fanno da contraltare a semplicissimi eppure sontuosi anelli Alexis Bittar. Mentre collari dorati vagamente sadomaso, come il modello Lady O, vanno a braccetto con sottili girocollo virginali, impreziositi da un’unica purissima goccia. Monili per l’odierna vestale.

“Fashion fades, only style remains.”

Coco Chanel