Come possiamo aiutarti?

Contattaci: (040) 30 70 19 08
Siamo a tua disposizione lu-ve 9.30 – 18.00 .
Parliamo italiano, inglese e tedesco

Scrivici un messaggio
Service
100% controllo di autenticità
Contro le contraffazioni
Pagamento sicuro
Contattaci: (040) 30 70 19 08

Moda Akris usata in qualità autenticata

Akris di seconda mano

Tessuti preziosi e una cifra stilistica di gran classe caratterizzano l’abbigliamento Akris. Pezzi versatili adatti a una donna forte sempre in movimento, uno stile urbano molto pulito che propone anche le colorate “Ai Bags”, le borse Akris in crine di cavallo garantite animal-friendly. Scoprine di più sulla marca Akris >

Akris Seconda mano

Journal

Journal

Campaign

Campaign

Charity Shirt

Charity Shirt

Akris, da azienda familiare a marchio internazionale

La maison svizzera nasce nel cantone di San Gallo nel 1922, fondata da Alice Kriemler-Schoch (A-kri-s). I primi tessuti caratterizzati dai pois (polka dot) vengono prodotti da un unico telaio, e nel tempo l’elevata qualità e il design caratteristico guadagnano ad Alice e in seguito al figlio Max un successo internazionale entrando nelle collezioni di Givenchy e Ted Lapidus. Quando Max si trova a fronteggiare la morte del proprio braccio destro, richiama il figlio Albert da Parigi, interrompendone gli studi di moda e l’apprendistato presso Givenchy. Albert non finirà mai il percorso accademico, ritrovandosi già a vent’anni a capo del reparto creativo di Akris. Lo seguirà presto il fratello Peter, al termine degli studi economici che gli permetteranno di guidare la casa di moda in un’espansione oculata nei vari continenti, in particolare in Asia. Nel 1996 Albert lancia la nuova linea Akris Punto, per un’eleganza sportiva e rilassata. Molti premi e riconoscimenti arrivano a testimoniare un successo costruito con duro lavoro e attenzione spasmodica alla qualità. Nel 2008 Albert viene insignito del “Grand Prix del Design” dall’Ufficio Federale della Cultura svizzero, e nel 2010 è invitato come ospite d’onore a New York per la consegna dei Fashion Group International Awards. Nel 2014, il marchio Akris celebra la presenza decennale alla settimana della moda di Parigi. Una presenza che era stata rimandata in attesa della giusta solidità. Nel 2016, il Wallpaper Magazine celebra il sodalizio artistico tra Albert Kreimler e Sou Fujmoto. Akris fa pochissima pubblicità affidandosi piuttosto alla collaborazione con artisti, come il fotografo Thomas Ruff, e al passaparola. Oggi l’abbigliamento Akris è diffuso in oltre 500 negozi e boutique indipendenti. Il 40% dei capi è venduto in Nord America.

Tradizione e tecnologia al servizio della moda Akris

La qualità è all’origine di questa maison familiare, che ha saputo rappresentare un punto fermo per il design e l’innovazione, tanto da proporre tecnologici abiti a LED (uno dei quali è oggi esposto al museo MAK di Vienna, esempio di “tecnologia indossabile”). L’abbigliamento Akris ha linee essenziali e pulite, quasi architettoniche, colori sofisticati e spesso a tinta unita, ed è molto apprezzato da donne in carriera come Condoleeza Rice e Amal Clooney così come da sobrie principesse, come Charlene di Monaco, nonché celebrity come Angelina Jolie, Shakira e Susan Sarandon. Abiti classici con linea ad A, fascianti in satin, combinano al meglio delicatezza e funzionalità. Akris è nota anche per le giacche di cashmere double-face fatte a mano in vari atelier svizzeri e per le coloratissime borse Akris, realizzate a partire dal 2009 con l’acquisizione del marchio tedesco Comtesse dalla coda dei cavalli, garantite animal friendly e dall’inconfondibile forma a trapezio.

“Fashion fades, only style remains.”

Coco Chanel