Come possiamo aiutarti?

Contattaci: (040) 30 70 19 08
Siamo a tua disposizione lu-ve 9.30 – 18.00 .
Parliamo italiano, inglese e tedesco

Scrivici un messaggio
Service
100% controllo di autenticità
Contro le contraffazioni
Pagamento sicuro
Contattaci: (040) 30 70 19 08

Moda A.P.C. usata in qualità autenticata

A.P.C. di seconda mano

Chi sceglie l’abbigliamento A.P.C. predilige uno stile essenziale, senza ostentazione. La maison va dritto al sodo con capi combinabili nella massima libertà di espressione ma di grande carattere. Uno stile urbano che si fonde con la musica nell’atelier parigino, grazie al vicino studio di registrazione. Scoprine di più sulla marca A.P.C. >

A.P.C. Seconda mano

Gift Cards

Gift Cards

Journal

Journal

Campaign

Campaign

Charity Shirt

Charity Shirt

Un laboratorio di sperimentazione cross-culturale e artistica

Jean Touitou nasce in Tunisia nel 1951. Già a 9 anni si traferisce a Parigi con la famiglia, dove studierà storia e geografia. Per un po’ Jean pensa di diventare professore ma nel frattempo frequenta il gruppo dello stilista Takedo Kenzo, iniziando a lavorare nella sua maison dal 1977.
Nel 1978 si mette in proprio con il marchio RoadRunners, occupandosi anche di spedizioni in un garage in stile punk psichedelico. L’anno dopo torna a seguire la contabilità Kenzo, per poi passare ad Agnes B. Jean, aiutando il brand a strutturarsi in vera azienda.
Qui conosce i futuri partner dal Giappone, insieme ai quali inizia la produzione del famoso denim jeans che oggi caratterizza l’abbigliamento A.P.C. Nel 1985 è in affari con il designer giapponese Irie, assistente di Kenzo. Jean Touitou lancia nel 1987 l’Atelier de Production et de Création (in acronimo A.P.C.), nome che rispecchia l’interconnessione tra la creazione e la produzione, due momenti che vanno di pari passo per garantire i valori del brand. Nel 1993 apre il primo negozio a Soho, NYC. Poco dopo, inaugura lo studio di registrazione dove amici musicisti e Jean stesso collaborano, sperimentando. Nel 2009 fonda, con la moglie Judith, gli Ateliers de la Petite Enfance, scuola materna che integra l’approccio pragmatico ed esperienziale dei paesi nordici.

“Instant wardrobe” minimalista, alla portata di tutti

Lo spirito aperto e sperimentale di Jean Touitou favorirà negli anni molte collaborazioni stimolanti e vantaggiose, come quella con Carhartt WIP, Jessica Ogden per i quilt, Kanye West e Outdoor Voices per una linea capsule.
Il marchio francese ha inoltre un’impronta decisamente cosmopolita, che contribuisce alla sua rapida ascesa come brand globale per l’abbigliamento, le comode scarpe e le borse A.P.C., per esempio le classiche tracolla in pelle modello Greenwich o a mezza luna, che da qualche anno dei veri it-piece.
Da Berlino a Los Angeles, da Tokyo a New York lo spirito essenziale di A.P.C. contraddistingue capi che sono oggi dei cult, come i jeans slim fit in denim grezzo. Il suo mood collaborativo permette un proficuo interscambio di idee tra designer ed altri marchi. La produzione di giacche A.P.C. in cuoio, lanciata nel 2012, è appannaggio del co-designer Louis W. (Wong), mentre nel 2015 A.P.C. finanzia la linea della sua storica collaboratrice Vanessa Seward, presentata quell’anno alla settimana della moda di Parigi. Anche il pricing è studiato per consentire la massima diffusione e accessibilità.

“Fashion fades, only style remains.”

Coco Chanel