100% controllo di autenticità
Contro le contraffazioni
Pagamento sicuro
Contattaci: (040) 30 70 19 08

Come possiamo aiutarti?

Contattaci: (040) 30 70 19 08
Siamo a tua disposizione lu-ve 9.30 – 18.00 .
Parliamo italiano, inglese e tedesco

Scrivici un messaggio
Service

Moda 3.1 Phillip Lim usata in qualità autenticata

3.1 Phillip Lim di seconda mano

Da oltre dieci anni, il nome di Phillip Lim è diventato sinonimo di uno stile raffinato ma accessibile, che strizza l’occhio all’abbigliamento “da città” - adatto alla vita di tutti i giorni - ed è capace di soddisfare le esigenze di chi in un capo di abbigliamento ama trovare sia l’eleganza, sia la praticità. Scoprine di più sulla marca 3.1 Phillip Lim >

3.1 Phillip Lim Seconda mano

La moda firmata 3.1 Phillip Lim è autenticata da REBELLE

Phillip Lim – Dalla Thailandia, con passione

La storia di successo di Phillip Lim inizia da lontano, più precisamente in Thailandia, dove nel 1973 la futura star della moda mondiale nasce e trascorre i suoi primi mesi di vita. È ancora un bimbo, però, quando la sua famiglia si trasferisce in California, nell’Orange County. La madre lavora 18 ore al giorno come sarta, il padre è un giocatore di poker professionista. “È da lui che ho imparato di più”, affermerà poi lo stesso Lim, riferendosi alla sua capacità di rischiare, puntando tutto sul proprio talento. Il giovane Phillip intraprende gli studi di Economia e Commercio. Presto, però, capisce che la sua strada è un’altra: mentre studia, lavora presso i grandi magazzini Barney, e quando trova dentro uno degli scatoloni arrivati alcune creazioni di Katayone Adeli, capisce che il suo futuro è nella moda.

3.1 Phillip Lim - La nascita di un marchio

Ottenuta il posto di assistente presso la prestigiosa azienda, Phillip comincia a imparare il mestiere e, quando Adeli trasferisce la propria sede a New York, decide di rimanere in California e nel 2000, con l’aiuto di un amico, sviluppa la sua prima collezione, Development, dedicata alle ragazze e caratterizzate dalla semplicità delle forme e dal ricorso ai colori elementari. L’esperienza con Development è gratificante, ma breve, e Lim si ritrova disoccupato e in cerca di una nuova occasione, che arriva nel 2004, quando Wen Zhou, anche lei giovane intraprendente di origini cinese, che a soli 21 anni era diventata CEO di una azienda di tessuti, fornitrice di Development. Wen invita Phillip a New York, mette a disposizione un investimento di 750.000 €, e nel giro di pochi giorni, fondano la loro casa di moda. Sia Wen, sia Phillip hanno 31 anni, per questo decidono di chiamare la società “3.1”.

3.1 Phillip Lim - Il segreto del suo successo

Il riconoscimento di pubblico e critica è quasi istantaneo: stilisti e addetti ai lavori acclamano la prima collezione di Lim che diventa presto un grande successo di vendita: nel giro di tre anni, la società supera i 12 milioni di dollari di ricavi. Nel frattempo lo stile che ispira la creazione dei vestiti 3.1 Phillip Lim si fa sempre più chiaro e riconoscibile, coniugando un gusto estetico classico con un’attitudine anticonformista. “Giovanile e raffinato, con un tocco di eccentrico romanticismo”, ecco come i critici salutano la collezione di abbigliamento femminile di Lim, che non manca di conquistare icone di stile del calibro di Kate Hudson, Natalie Portman e Scarlett Johansson. Nel 2007, arriva il momento di allargare gli orizzonti: alla collezione di abbigliamento per donna si affianca quella per uomo e per bambino. Cresce il successo, fioccano i premi: nel 2007 il Council of Fashion Designers of America lo premia come Talento Emergente per l’Abbigliamento Femminile, mentre nel 2012 conquista il premio Swarovski per quello maschile. Il marchio di fabbrica rimane sempre la capacità di unire uno stile elegante a un approccio giovanile: le sue creazioni riescono a trasformare l’abbigliamento da città in qualcosa di raffinato ed elegante, senza rinunciare alla comodità. Questo stesso approccio appare vincente anche quando applicato alle scarpe 3.1 Phillip Lim e alle borse 3.1 Phillip Lim: raffinate ed eleganti, ma anche giovanili, fantasiose e funzionali.

“Fashion fades, only style remains.”

Coco Chanel